FAQ

Domande Frequenti

Perchè la valutazione e l’assistenza sono gratuite?

La valutazione è sempre gratuita perchè valutiamo fin da subito se ci può essere la possibilità di risarcimento infatti a pagare il nostro servizio è l’assicurazione in quanto ci costituiamo come consulenti per il recupero assicurativo dalla compagnia debitrice facendovi riconoscere tutte le voci di danno dovute. La nostra parcella non viene tolta dal vostro risarcimento ma viene riconosciuta dalla compagnia olltre all’importo del vostro danno perchè un diritto dell’assicurato essere seguito durante la fase stragiudiziale del danno. La miglior garanzia del nostro impegno è che più riusciamo a farvi ottenere più la nostra parcella sale perchè il nostro compenso è proporzionato all’importo liquidato.  Il servizio è gratuito salvo nei casi di indennizzo a seguito di danni diretti quali atti vandalici, furto, kasco oppure in caso di revoca del mandato, o rinuncia al risarcimento o nei casi in cui la compagnia assicurativa abbia facoltà di non  riconoscere gli onorari di patrocinio

 Che vantaggi ho nel rivolgermi a voi?

Il primo è la valutazione gratuita del risarcimento, vi diamo una chiara idea di ciò che possiamo fare per ottenere quanto dovuto. Inoltre il nostro servizio è pagato dalle compagnie assicurative e quindi è totalmente gratuito. Per ultimo la specializzazione: trattiamo, da sempre, solo ed esclusivamente incidenti stradali ed infortuni inoltre i nostri collaboratori qualificati hanno anni di esperienza negli specifici settori

Cosa devo fare se la compagnia mi manda un assegno di un importo basso?
L’incasso dell’assegno non comporta la chiusura del sinistro ma bisogna avvisare la compagnia che l’importo viene accettato a titolo di acconto. E’ importante però non  firmare mai nessuna quietanza o transazione per evitare di accettare cifre non congrue. In questi casi il nostro Studio può intervenire anche a pratica in corso per ottenere le corrette integrazioni. E’ comunque sempre consigliabile rivolgersi a noi il prima possibile per avere migliori margini di trattativa.

Quando posso tornare al lavoro dopo un infortunio?
L’infortunio assicurativo e l’infortunio lavorativo non vanno di pari passo. Una persona che ha subito una lesione può decidere, per motivi propri, di andare al lavoro anche ingessato o con il collare ortopedico. E’ evidente che non è ancora guarito ma le sue esigenze di lavoro lo costringono a svolgere una serie di attività non rimandabili o delegabili.

Come e quando devo inviarvi la documentazione medica e le relative spese?
Il certificato di pronto soccorso va inviato subito, tutto il resto ci serve specialmente al momento della chiusura dell’infortunio. Ma potete inviarci la documentazione medica anche passo per passo,  in modo da poter creare il Vostro archivio personale digitale a cui potete sempre accedere.

Quali sono le tappe che portano al mio risarcimento?
Voi inviate la documentazione necessaria all’apertura del sinistro quali: il modulo di constatazione amichevole (Cid) o le generalità delle autorità intervenute, i dati dei veicoli e dei rispettivi proprietari e conducenti, gli eventuali referti di pronto soccorso dei feriti con il codice fiscale e l’indicazione della professione e del reddito.
Nel giro di 48 ore dalla ricezione della documentazione completa lo Studio redige la richiesta danni inviandola per raccomandata RR alla compagnia debitrice. A quel punto la compagnia assicurativa ricevuta la richiesta apre il sinistro,  nominando un perito che procede alla perizia e ed alla trasmissione al liquidatore della valutazione eseguita dando così l’opportunità allo Studio di procedere con la richiesta risarcitoria.
Per le lesioni una volta terminate le cure mediche si deve produrre alla compagnia assicurativa un “certificato di chiusura infortunio con eventuali postumi stabilizzati da valutarsi in sede medico legale”. Grazie a quello si ottiene l’incarico del medico legale di parte e controparte e ci si sottopone a visita. Terminate le visite si procede alla trattazione del risarcimento dei danni fisici e delle spese mediche sostenute.

Vivo in una città diversa, posso avvalermi del vostro servizio?
Si. Seguiamo sinistri in tutta Italia: direttamente grazie al software di gestione a cui i nostri clienti possono accedere per verificare l’avanzamento della posizione. Bisogna solo inviare la documentazione dell’incidente via mail, fax o tramite posta. Noi studiamo la pratica gratuitamente e valutiamo se ci sono i margini per l’ottenimento del risarcimento